Il GAL Eloro ha pubblicato il primo bando da 2 milioni di euro

Creare attività nel settore extra-agricolo valorizzando le specialità culturali ed enogastronomiche del territorio, rafforzare l’offerta turistica del comprensorio Elorino e attuare il completamento delle filiere locali. Queste in sintesi le attività previste nel Bando del Gal Eloro relativo all’azione “1.1.1 – Sostegno alla creazione o allo sviluppo di imprese extra agricole” del Piano di Azione Locale “Eloro 2020”.

Il Bando avrà attuazione da giovedì prossimo e fino al 12 agosto ed è riservato ad attività che si svolgeranno nei territori di Avola, Noto, Pachino, Portopalo di Capo Passero e Rosolini.

Quello appena pubblicato sul sito web del Gal Eloro è il bando più ricco del Piano di Azione Locale “Eloro 2020”: e dispone, infatti, di una dotazione finanziaria complessiva di 2 milioni di euro e prevede di erogare, per ciascuna iniziativa progettuale, un contributo massimo di 100 mila euro a fondo perduto, che concorrerà fino a un massimo del 75% del costo totale dell’investimento. Sono ammissibili i progetti il cui piano finanziario abbia un importo minimo di 30 mila euro.

Con i 2 milioni di euro messi a disposizione da questo bando” — spiega il presidente Iano Dell’Albani — “il GAL Eloro intende fornire un aiuto concreto alle realtà imprenditoriali presenti sul territorio e supportare tutti coloro che vogliono fare impresa, anche avviando nuove attività. Si tratta di una grande opportunità, soprattutto per giovani e donne, nel difficile momento che le nostre comunità stanno affrontando a causa dell’attuale emergenza sanitaria che non deve in alcun modo scoraggiare l’affermazione delle enormi potenzialità socio-economiche presenti nel Comprensorio Elorino. La pubblicazione del primo bando è il risultato di un’intensissima attività che il GAL Eloro ha portato avanti, per anni, spesso in solitudine e senza il supporto istituzionale e la partecipazione economico-finanziaria di alcuni dei comuni partner che evidentemente non hanno ben compreso quanto il GAL Eloro possa essere prezioso per lo sviluppo e la crescita dei territori della Zona Sud e per creare nuova occupazione. A questo bando ne seguiranno altri e non resta che continuare nell’attuazione del Piano di Azione Locale “Eloro 2020”, forti dell’esperienza acquisita in anni di attività e successi determinati dalla coniugazione vincente di trasparenza, efficienza e celerità delle procedure attivate”.

Si tratta di uno degli strumenti più importanti attraverso cui il GAL Eloro mira a rafforzare il sistema imprenditoriale locale e che riflette appieno la visione strategica per lo sviluppo del Comprensorio Elorino, visione tradotta dal GAL nel Piano di Azione Locale “Eloro 2020” — afferma il direttore Sergio Campanella — “L’obiettivo dichiarato è quello di incentivare la nascita di nuove micro e piccole imprese e di nuovi posti di lavoro, in particolare per le fasce meno avvantaggiate come donne e giovani, valorizzando tutte le risorse umane e imprenditoriali, ma anche artistiche, culturali e paesaggistiche, presenti nell’area ma ancora inespresse, al fine di avviare una crescita che renda il territorio su cui insiste il GAL Eloro uno dei poli di attrazione più rilevanti della Sicilia, sia sul piano turistico, produttivo ed imprenditoriale in genere, sia su quello culturale ed identitario, nei confronti dei residenti, così come dei visitatori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *